THE SUPER GUSBUMPS SHOW

•aprile 1, 2017 • Lascia un commento

Rancore
Dopo i sold out di Milano, Bologna, Torino,
dopo un tour da 18.000 spettatori e con milioni di click su youtube, il Rapper “poetico” arriva a Roma con

THE SUPER GUSBUMPS SHOW
dove il rap incontra l’alchimia tra Teatro, Musica dal vivo, Magia, Illusionismo e Immagini

22 aprile, Atlantico Live
Via dell’Oceano Atlantico 271D, ore 22.30

Annunci

Lucca Film Festival

•marzo 28, 2017 • Lascia un commento

In programma anche la sonorizzazione live di “Storia di erbe fluttuanti” di Yasujiro Ozu
Omaggio a Stone a Lucca Film Festival e Europa Cinema
Tutto il centro storico in festa per gli eventi di “Effetto Cinema Notte”

Lucca, 9 marzo, 2017 – È un festival nel festival l’edizione 2017 del Lucca Film Festival e Europa Cinema che si terrà dal 2 al 9 aprile tra Lucca e Viareggio. Omaggerà i grandi della settima arte e seguirà le tendenze della produzione cinematografica contemporanea, senza mai tralasciare la tradizione del territorio, come la cultura musicale e attoriale. Un festival che intercetta un nuovo modo di vivere il cinema, quello classico della sala, con un programma variegato e creativo capace di coinvolgere tutte le anime della città. Tra gli eventi, un omaggio a Oliver Stone, che sarà celebrato anche nel main event di Effetto Cinema Notte, il Concorso di cortometraggi e il concerto live sul cinema di Ozu.

“Una fabbrica dei sogni nel cuore della Toscana che – spiega Paolo Tacchi, private banker di Banca Generali Private Banking, fra i main sponsor del festival – è per noi una grande soddisfazione e ci permette di far crescere una realtà nata da giovani lucchesi e diventata una vera e propria impresa culturale internazionale”.

Omaggio a Oliver Stone – Tra gli ospiti principali, già annunciati, il regista, sceneggiatore, produttore e attore statunitense – tre volte premiato agli Oscar – Oliver Stone che sarà a Lucca per ricevere il premio alla carriera e incontrare il pubblico. Stone, il regista cronista che ha raccontato con i suoi film un ritratto sfaccettato, critico e puntale dell’America, sarà a Lucca il 6 aprile per una conferenza stampa, la sera del 7 al cinema Astra per incontrare il pubblico in occasione della sua serata di gala e introdurre la proiezione del film Alexander (film del 2004, scelto proprio da lui) pellicola epica dal cast stellare in cui Stone si cimenta con la storia del sovrano Alessandro Magno. Il passaggio di Stone a Lucca si concluderà con la conversazione con il pubblico al Teatro del Giglio l’8 aprile ore 10. In programma anche una retrospettiva che ripercorrerà per intero la carriera del cineasta.

Effetto Cinema Notte – In questo contesto si inserisce Effetto Cinema Notte 2017, una vera e propria sezione all’interno della manifestazione internazionale di cinema, che trasformerà l’intera città in un gigantesco set cinematografico, arricchita da una serie di eventi spalmati sui sette giorni festivalieri grazie alla collaborazione con il Liceo Artistico Musicale e Coreutico A. Passaglia, fino al gran finale di sabato 8 aprile, interessando cinque aree tematiche e impegnando 42 locali del centro dove già sono al lavoro squadre di scenografi e performer. Tra le novità di quest’anno due nuovi sostenitori, che hanno permesso la creazione di altrettanti concorsi e premi: il premio miglior scenografia, che sarà assegnato da Baldini Vernici e il premio la miglior perfomance, che sarà assegnato da Lions Club Lucca Le Mura. Effetto Cinema Notte omaggia così le star del festival con allestimenti e spettacoli a loro dedicati all’interno di un contenitore di intrattenimento ispirato al grande cinema mondiale, prodotto con il coinvolgimento attivo di sempre più anime del tessuto culturale ed economico cittadino, in linea con la logica di radicamento sul territorio portata avanti dal festival. L’evento principale (Main Event) sarà questa volta “Oliver Stone’s War Zone”, in programma sabato 8 aprile, piazza del Giglio (dalle 19, con due concerti alle 23,30 e alle 00,30), dedicato al tre volte Premio Oscar regista americano. Si tratta di una rappresentazione concettualmente ispirata al cinema di guerra di Stone e quindi ai vari scenari storici che esso ha attraversato negli anni per raccontare come la guerra – alla fine – non cambia mai. I film protagonisti della “War Zone” saranno “Alexander”, “Platoon” e “Nato il 4 luglio”, portati in scena grazie alla collaborazione con la cantautrice Emma Morton e il gruppo storico in costume “Simmachìa Ellenon – Alleanza degli Ellenici”. L’evento proporrà al pubblico un medley di canzoni dalle colonne sonore delle pellicole scelte. Sulla facciata del Teatro del Giglio saranno proiettati in sincro le immagini delle pellicole di riferimento, mentre “l’armata macedone” si esibirà nella piazza con performance varie ispirate alle manovre militari al tempo di Alessandro Magno. “Oliver Zone’s War Zone”, prodotto dal Lucca Film Festival e Europa Cinema con il contributo di Bar Astra e Ristorante Del Giglio, è diretto da Stefano Giuntini e Cristina Puccinelli, con Elisa D’Agostino responsabile di produzione e Alessandro Di Giulio alla produzione esecutiva.

Le aree coinvolte sabato 8 aprile, nel centro storico di Lucca, sono cinque: Cult Movie (area sud); Command & Conquer (Piazza San Giusto); Music (Piazza San Michele e zone limitrofe); 80’s (direttiva centrale) e Fairytales (zona est, piazza San Francesco). Tra i film scelti dai 42 locali per l’allestimento delle varie aree si va dai grandi classici come “Trainspotting”, “La dolce vita” e “Pulp Fiction” a nuove “hit” come “La La Land”, evergreen come “Saranno Famosi” e “Le ragazze del coyote Ugly”, il “best of” degli anni Ottanta (“Chi ha incastrato Roger Rabbit?”, “Rambo”, “Christiane F. – Noi, ragazzi dello Zoo di Berlino”, “Scuola di Polizia”, “L’attimo fuggente”), senza dimenticare l’area dedicata alle famiglie a tema fiabesco (Fairytales), che vedrà i pubblici esercizi di piazza San Francesco di nuovo all’opera (dopo il tema “Animation” dell’edizione 2016) su produzioni dedicate a grandi e piccini (“Cenerentola”, “Maleficiet”, “Biancaneve e i sette nani”, “Mulan”, eccetera). Rinnovata anche la collaborazione con Bonelli editore, “Bloodywood, vampiri vintage feat Dampyr” in zona nord si affiancherà come Special Event agli altri due dedicati alla donazione sangue e al Festival del Volontariato. E da mezzanotte in poi ci sarà come sempre lxOfficial After Party curato da Wom e In2TheMovie, alla Caffetteria San Colombano.
Evento speciale cinema e musica il 2 aprile – Come sempre non mancherà la musica con il concerto con sonorizzazione live del capolavoro di Yasujiro Ozu Storia di erbe fluttuanti (1934), in coproduzione con l’Istituto Luigi Boccherini di Lucca e con il Museo Maxxi di Roma. L’esecuzione della colonna sonora, scritta a quattro mani dal Maestro Fulvio Pietramala e dal Maestro GianPaolo Mazzoli, prevede un organico cameristico ed è stata realizzata tenendo conto delle scale pentatoniche della tradizione giapponese, ottenendo suggestioni e sonorità orientali anche attraverso l’uso di strumenti originali. Ad esibirsi l’ensemble strumentale dell’Istituto, diretto dal Maestro Mazzoli.

Concorso Internazionale Cortometraggi – Saranno proiettati 23 cortometraggi che competeranno al “Concorso internazionale di cortometraggi” per il premio “Miglior Film” con un premio in denaro di 500 euro. Tra i corti proiettati dieci sono diretti da registe donne evidenziando una selezione che quest’anno dedica ampio spazio, quindi, al nuovo cinema al femminile. Ansie, ossessioni, nuove tecnologie, frammentazione del mondo contemporaneo sono i temi che le giovani registe affrontano per raccontare nuove identità femminili in transito. I registi che si sono iscritti provengono dalla Polonia, Francia, Spagna, Italia, Israele, Canada, Stati Uniti, Olanda, Giappone, Germania, Cina e Argentina. Come ogni anno i film sono in anteprima italiana e affrontano una varietà amplissima di stili e linguaggi: dalla narrazione classica all’animazione, dalle influenze visual al cinema sensoriale. Ad accomunare i corti in programma un tema trasversale che attraversa tutte le opere in concorso: la ricerca della propria identità e delle radici più profonde dell’esistere, in una realtà occupata dalle nuove tecnologie, dove il contatto umano diventa sempre più fragile e immateriale.

“In un momento storico – ha detto Giambattista Chiarelli di Pictet Asset Management, tra gli sponsor del festival – caratterizzato da un forte cambiamento socio-politico il cinema, come altre espressioni artistiche e culturali, consente ad ognuno di noi di ritrovare i valori fondanti del nostro paese e della nostra cultura. Per Pictet il Festival, grazie alla varietà della sua proposta, contribuisce fattivamente al raggiungimento di questo scopo”.

Il Lucca Film Festival e Europa Cinema, presieduto da Nicola Borrelli, è tra gli eventi di punta delle manifestazioni organizzate e sostenute dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Banca Generali e Banca Pictet sono i Main Sponsor della manifestazione e le mostre sono prodotte con il sostegno di Banca Société Générale. Il festival è realizzato grazie anche al Bando Funder35 e si avvale inoltre del supporto di Gesam Gas & Luce SpA, Istituto Luce Cinecittà S.r.l., Fondazione Banca del Monte di Lucca, Baldini Vernici, Lucar Spa, Lions Club Lucca Le Mura, Il Ciocco S.p.A, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana, Fondazione Sistema Toscana, Comune di Lucca, Comune di Viareggio, Provincia di Lucca e della collaborazione e co produzione di Teatro del Giglio di Lucca, Consociazione Nazionale donatori di sangue Fratres, Fondazione Giacomo Puccini e Puccini Museum – Casa Natale, Fondazione Carlo Ludovico Ragghianti, Fondazione Mario Tobino, Fondazione UIBI, Università degli Studi di Firenze, Martinelli Luce, CG Entertainment, Istiuto Luigi Boccherini e Liceo Artistico Musicale e Coreutico Augusto Passaglia. Si ringraziano anche Lucca Comics & Games, la Direzione Regionale di Trenitalia, Unicoop Firenze, Confcommercio delle Province di Lucca e Massa Carrara, il Corso di Laurea in Discipline dello Spettacolo e della Comunicazione del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa, Photolux Festival, Light It Up Blue – Lucca e App18 per la collaborazione.

Il Lucca Film Festival e Europa Cinema è un evento a cadenza annuale di celebrazione e diffusione della cultura cinematografica. Attraverso proiezioni, mostre, convegni e spettacoli dal vivo a tema cinematografico – spaziando dal cinema sperimentale al mainstream – il festival riesce a coinvolgere ogni anno un pubblico sempre più ampio. Nel corso delle edizioni il Festival è riuscito a distinguersi tra i tanti, mediante programmazioni audaci, ma al contempo attentamente studiate; è stato capace di omaggiare personalità affermate del mondo del cinema, di riscoprirne altre e “scommettere” su di nuove. A coronare il tutto contribuiscono le belle cornici di Lucca e Viareggio, città in cui il festival si è ormai imposto, diventando un appuntamento atteso ed imperdibile in Italia e in Europa.
Lucca Film Festival e Europa Cinema.

Ufficio stampa mostre:
Davis & Francheschini: info@davisefranceschini.it; Lea Codognato/Caterina Briganti
tel. + 39 055/2347273; http://www.davisefranceschini.it

Lo Spiraglio

•marzo 27, 2017 • Lascia un commento

Lo Spiraglio
FilmFestival della salute mentale
7a edizione
MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo

Roma, 31 marzo, 1 e 2 aprile 2017

Si svolgerà a Roma dal 31 marzo al 2 aprile 2017 presso il MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo la sesta edizione de Lo Spiraglio FilmFestival della salute mentale, evento di corti e lungometraggi, diretto da Federico Russo e Franco Montini, rispettivamente per la parte scientifica ed artistica. Promosso da ROMA CAPITALE – Dipartimento Salute Mentale, ASL Roma 1 e MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo. Il festival è nato con lo scopo di raccontare il mondo della salute mentale nelle sue molteplici varietà, attraverso le immagini. L’obiettivo è quello di avvicinare un vasto pubblico alla tematica e permettere a chi produce audiovisivi, dedicati o ispirati all’argomento, di mettere in evidenza risorse creative e qualità del prodotto. Presentati in concorso, dagli stessi autori, lungometraggi e cortometraggi: il panorama delle opere selezionate propone viaggi alla scoperta di mondi sconosciuti, indagini su dichiarate patologie, ma anche riflessioni sul disagio psichico, con protagonisti di ogni età e ambientazione. Numerosi gli eventi speciali del festival, dalle proiezioni per le scuole, all’incontro ‘Lacci – legami familiari tra eredità e ribellione’, previsto per sabato 1 aprile, sul tema ‘genitori e figli’, con l’intervento dello scrittore e sceneggiatore Domenico Starnone.

Tra i film presentati, il lungometraggio documentario ‘Padiglione 25 – Il diario degli infermieri in un reparto autogestito’, di Massimiliano Carboni, con la voce narrante di Giorgio Tirabassi. Un film che dà voce agli infermieri, i soggetti più in ombra nei movimenti che negli anni ’70 hanno contestato il manicomio e cercato di trasformare la psichiatria. Nell’estate del 1975 un gruppo di infermieri del S. Maria della Pietà di Roma, ispirati dal pensiero di Franco Basaglia, decidono di occupare e autogestire uno dei padiglioni del manicomio: il Padiglione 25.
Tra i cortometraggi, in cartellone ‘Senza occhi, mani e bocca’, di Paolo Budassi, la storia di Bianca, ragazza senza fissa dimora, il cui incontro con una psicologa in un Centro di accoglienza le farà ricordare un incidente in bicicletta che le ha segnato la vita, avvenuto quando era piccola e del quale non aveva memoria. Altro corto in programma, ‘Salifornia’, di Andrea Beluto, girato a Salerno, la storia del pescivendolo Ciacianiello, che, esasperato dai continui schiamazzi e raggirato da un imprenditore senza scrupoli, vuole far chiudere il negozio di dischi, punto di ritrovo dei ragazzi del quartiere, adiacente alla sua pescheria. Frizzy, eccentrico proprietario del negozio di dischi e Fravaglio, fratello minore di Ciacianiello ma di mentalità più aperta, provano a farlo rinsavire…

Nella serata finale del festival, una Giuria composta da addetti ai lavori appartenenti all’ambito sociale, psichiatrico e cinematografico assegnerà il Premio “Fausto Antonucci” di 1.000 euro al miglior cortometraggio e il Premio “Jorge Garcia Badaracco – Fondazione Maria Elisa Mitre” di 1.000 euro al miglior lungometraggio. Il festival, inoltre, consegnerà il Premio Lo Spiraglio – Fondazione Roma Solidale onlus al regista Paolo Virzì, quale cineasta particolarmente sensibile e interessato ai temi legati al mondo della salute mentale. Nelle edizioni passate sono stati premiati Sergio Rubini, Sergio Castellitto, Carlo Verdone, Alba Rohrwacher, Marco Bellocchio e Giulio Manfredonia.

Per maggiori informazioni
http://www.lospiragliofilmfestival.org
spiragliofest@gmail.com

POWER RANGERS

•marzo 25, 2017 • Lascia un commento


Un film di Dean Israelite
con Dacre Montgomery, Naomi Scott, RJ Cyler, Becky G, Ludi Lin, Bill Hader, Bryan Cranston e Elizabeth Banks

al cinema dal 6 aprile
Sinossi:
Quando scoprono che la cittadina di Angel Grove e il Mondo intero sono sul punto di essere distrutti da una temibile minaccia aliena, cinque normalissimi teenager dovranno unire le proprie forze per trasformarsi in qualcosa di straordinariamente potente: i Power Rangers.
Prescelti dal Destino, i cinque giovani eroi si renderanno ben presto conto di essere gli unici in grado di salvare le sorti del Pianeta.

15^ EDIZIONE DEL PREMIO ALBERTO FARASSINO

•marzo 24, 2017 • Lascia un commento

La critica la scrivi tu!
Al via la quindicesima edizione di Scrivere di Cinema
Premio Alberto Farassino,
concorso nazionale per giovani aspiranti critici cinematografici

” Tre buoni motivi per accettare l’onore di far parte di questa giuria:1-Il premio porta il nome di un importante critico. 2-L’augurio di individuare qualche talento della critica del futuro. 3-Un premio contribuisce a ribadire che tutti abbiamo bisogno di tenere vivo il pensiero “critico” nel cinema e in ogni campo.” Enrico Magrelli

Con queste parole il critico cinematografico Enrico Magrelli, voce storica di Hollywood Party e protagonista delle ultime due edizioni di pordenonelegge con le puntate live del programma dedicate alla Festa del Libro, spiega la sua decisione di far parte della giuria di Scrivere di Cinema Premio Alberto Farassino. Giunto alla sua quindicesima edizione, promosso da Cinemazero, Fondazione Pordenonelegge.it, il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani e MYmovies.it in collaborazione con Far East Film Festival e minima&moralia, Scrivere di Cinema rappresenta l’unico concorso nazionale di critica cinematografica, rivolto a tutti gli aspiranti critici tra i 15 e i 25 anni residenti in Italia.
Dopo l’iscrizione alla pagina del concorso scriveredicinema.mymovies.it, i giovani aspiranti critici potranno iniziare a inviare le loro recensioni su un film della presente stagione cinematografica.
Spetterà alla giuria composta da Mauro Gervasini (direttore di Film Tv, selezionatore per la Mostra Internazionale del Cinema di Venezia), Enrico Magrelli (critico cinematografico, conduttore di Hollywood Party su Radio3, vicedirettore di Bif&Si di Bari) e Adriano De Grandis (critico del Gazzettino, fiduciario del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – Sezione Triveneto) e presieduta da Viola Farassino (costumista per il cinema, la televisione e il teatro) decretare i vincitori per le due sezioni di gara Young Adult (15 – 18 anni) e Under 25 (20 – 25 anni).

I premi rispecchiano lo spirito e l’obiettivo del concorso: permettere ai ragazzi di misurarsi con l’articolato mondo cinematografico, vivere accanto a professionisti di primo piano e mettere il proprio talento alla prova dei fatti. I primi classificati della sezione Under25 seguiranno il Far East Film Festival di Udine, il maggiore festival europeo di cinema popolare dell’Estremo Oriente, come inviati di MYmovies e dovranno recensire i film che vedranno per la testata, coordinati dal caporedattore. Inoltre, i vincitori di entrambe le sezioni andranno a formare una redazione online che collaborerà con il blog di approfondimento culturale e cinematografico, minima&moralia.

Come premio collaterale del concorso, è stato istituito il Premio Mediateche FVG, promosso da Crèdit Agricole FriulAdria in collaborazione con Mediateca Cinemazero (Pordenone), Mediateca Mario Quargnolo (Udine), Mediateca Ugo Casiraghi (Gorizia), Mediateca La Cappella Underground (Trieste) ed è rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie di II grado della Regione FVG. Una giuria, composta dai responsabili dell’attività didattica delle quattro mediateche della regione e da un rappresentante di quattro scuole secondarie di secondo grado del territorio sarà chiamata a premiare la migliore recensione. La classe del vincitore sarà premiata con un evento formativo loro dedicato, all’interno del festival Le Voci dell’Inchiesta.
Le premiazioni si terranno nell’ambito di pordenonelegge, Festa del libro con gli autori (13-17 settembre 2017) in presenza dei finalisti e di centinaia di studenti. Come ogni anno, verrà scelto un testimonial del concorso tra i protagonisti del cinema contemporaneo chiamato racconterà al pubblico la sua visione e la sua esperienza sul fronte della scrittura dedicata al cinema. E si conosceranno i vincitori di Scrivere di Cinema Premio Alberto Farassino 2017.

Per partecipare a Scrivere di cinema Premio Alberto Farassino c’è tempo fino al 15 giugno 2017.

Info, bando e iscrizioni al concorso: scriveredicinema.mymovies.it

Tapas & Champagne

•marzo 23, 2017 • Lascia un commento

Quirinetta Caffè e Cucina
Tapas & Champagne
Ogni venerdì a partire dalle 19:00
Quirinetta Caffè Cucina, Via Marco Minghetti 2

Un viaggio in Europa ogni fine settimana, sulla linea del gusto: questo è Tapas & Champagne al Quirinetta Caffè e Cucina, un appuntamento per chi ha voglia di provare l’abbinamento delle Tapas con le bollicine francesi, per scoprire che la mortadella e il Gran Cru si sposano in modo sorprendente.

Tutto a pochi metri dalla Fontana di Trevi, nel cuore di Roma.

Nello spazio da poco restituito alla città del Quirinetta Caffè Cucina, un ambiente recuperato con il kintsugi giapponese dove durante tutta la settimana è possibile gustare piatti nel rispetto delle materie prime, con caffetteria specialty, V60 e Syphone, 160 varietà di the e infusi, vini biodinamici e biologici, cibi certificati, ogni fine settimana alle 19.00 arriva un altro imperdibile appuntamento per i palati amanti dei sapori mediterranei e nordici: lo speciale aperitivo Tapas & Champagne.

Per l’aperitivo di Tapas e Champagne la proposta è una selezione di Champagne alla mescita, diviso in cinque categorie: Gran Cru, Premier Cru, Rosè, Millesimati, Assemblati.

L’aperitivo Tapas & Champagne è un momento di relax e cose buone, dopo una pesante giornata di lavoro, prima che il weekend cominci.

Tutto in un ambiente unico, adiacente la sala teatrale Quirinetta, restituito alla città grazie all’attento lavoro di Viteculture, con il kintsugi, letteralmente “riparare con l’oro”: pratica giapponese che consiste nell’utilizzo di oro o argento liquido per la riparazione di oggetti in ceramica, e che nasce dall’idea che dall’imperfezione e da una ferita possa nascere una forma ancora maggiore di perfezione estetica e interiore. Esattamente ciò di cui ha bisogno Roma.

Come funziona:
Bicchiere di Champagne 8€
+ tapas in abbinamento (finger di mortadella e fritto vegetale) 10€
+ tapas + aperitivo al piatto 13€

VICTORIA

•marzo 22, 2017 • Lascia un commento

di Sebastian Schipper
in concorso al Festival di Berlino
orso d’argento come migliore contributo artistico

UNA RAGAZZA, UNA CITTA’, UNA SOLA NOTTE,
UN UNICO PIANOSEQUENZA

IL FILM USCIRA’ SOLO IN VERSIONE ORIGINALE CON SOTTOTITOLI ITALIANI